Martedì, 18 Dicembre 2018

Sottosezione flauti

Il flauto traverso è uno strumento antichissimo: insieme all’arpa e alle percussioni è stato tra i primi a essere creato dall’uomo. Nel 1847 circa, l’inventore e musicista Theobald Boehm ha brevettato il modello che oggi conosciamo:
un tubo cilindrico di metallo (in argento e in oro quelli più usati) lungo circa 70 cm, composto di tre parti principali: la testata, il corpo centrale ed il trombino. Secondo il criterio acustico sopracitato (più corto è il tubo più alto è il suono), per facilitare la chiusura dei fori (che servono per allungare o accorciare la lunghezza del tubo) è stato posto lungo il corpo centrale un meccanismo di chiavi ad anello, che permette al musicista di chiudere contemporaneamente più fori anche distanti tra loro.

L’ottavino, più comunemente detto “piccolo”, è lungo circa la metà del flauto traverso ed emette un suono acuto e brillante. Questo strumento può essere suonato da tutti i flautisti in quanto ha lo stesso meccanismo di chiavi per la chiusura dei fori (meccanica di Boehm).

Nell'orchestra Papillon i docenti responsabili per la sottosezione dei flauti sono:

About us

Ass. Culturale Orchestra Papillon

Via Ascanio Sobrero, 14 - 00146 Roma

Mail: papillonorchestra@outlook.it

Facebook: @Ass.CulturaleOrchestraPapillon

News

Calendario prove 2018

Leggi tutto...

Tg2 "Tutto il bello che c'è" - 16/11/2017

Leggi tutto...

Concerto 7 giugno 2018

Leggi tutto...

Campus estivo 2018

Leggi tutto...

Concerto Citta dei Ragazzi 17 giugno 2018

Leggi tutto...

Accesso Utenti