Martedì, 18 Dicembre 2018

Sezione dei fiati

La sezione dei fiati è costituita sia dai legni che dagli ottoni.

I legni comprendono i seguenti strumenti:
flauti traversi, ottavino, oboe, corno inglese, clarinetti, clarinetto basso, clarinetto piccolo, fagotto e controfagotto, sassofono.

La nosta sezione dei fiati è suddivisa nelle seguenti sottosezioni:

- sottosezione dei flauti,

- sottosezione dei clarinetti,

- sottosezione dei fagotti,

- sottosezione dei sassofoni,

- sottosezione delle trombe,

- sottosezione degli ottoni.

Sono detti correntemente legni alcuni strumenti musicali aerofoni in cui il suono viene prodotto attraverso un'imboccatura ad ancia (semplice o doppia) o attraverso un foro d'imboccatura.

I legni vanno a costituire insieme agli ottoni la famiglia di strumenti tradizionalmente detti "fiati" (aerofoni nella classificazione Hornbostel-Sachs). Si chiamano così perché originariamente il loro corpo era realizzato primariamente in legno, ma anche in osso o avorio.

Oggi in questa famiglia rientrano però anche strumenti in metallo o materiali plastici, come, d'altro canto, strumenti come il cornetto o il corno delle Alpi che sono costruiti in legno vengono, a causa del sistema di produzione del suono, classificati tra gli ottoni. Si tratta quindi di strumenti molto diversi tra loro. Ciò che li accomuna è il metodo di produzione del suono, diverso da quello dell'ancia labiale (dove la combinazione di bocchino e ancia è sostituita dalle labbra del musicista, cosa che caratterizza gli ottoni), ed una colonna d'aria le cui proporzioni variano attraverso l'apertura di fori controllati dalle dita dell'esecutore (contrariamente agli ottoni, in cui le diverse note vengono prodotte allungando fisicamente la colonna d'aria e variate con le labbra i diversi suoni armonici). Sono quasi tutti aerofoni risonanti.

Gli ottoni, invece, sono costituiti da: tromba, corno, trombone e trombone basso, tuba e bassotuba.

La produzione del suono nella famiglia degli ottoni è regolata dalle labbra dell’esecutore che fungono da doppia ancia quando sono premute contro il bocchino. Più il musicista tiene strette le labbra e più il suono sarà acuto, viceversa se le tiene larghe il suono sarà più grave.

About us

Ass. Culturale Orchestra Papillon

Via Ascanio Sobrero, 14 - 00146 Roma

Mail: papillonorchestra@outlook.it

Facebook: @Ass.CulturaleOrchestraPapillon

News

Calendario prove 2018

Leggi tutto...

Tg2 "Tutto il bello che c'è" - 16/11/2017

Leggi tutto...

Concerto 7 giugno 2018

Leggi tutto...

Campus estivo 2018

Leggi tutto...

Concerto Citta dei Ragazzi 17 giugno 2018

Leggi tutto...

Accesso Utenti